DIARIO DI UNA DONNA PERDUTA


DAS TAGEBUCH EINER VERLORENEN

Diretto da: Georg Wilhelm Pabst

Germany

|

1929

|

115

|

SILENT

|

DE

|

IT





Thymian Henning, figlia del farmacista Robert, viene sedotta dall’assistente del padre, Meinert, il quale, dopo che la ragazza era svenuta alla vista della sua vecchia cameriera senza vita, abusa di lei. Thymian rimane incinta e la nuova cameriera, la perfida Meta, obbliga il padre di lei a dare in adozione la bambina e a mandare Thymian in riformatorio, dopo di che Meta sposa Robert. In riformatorio Thymian conosce Erika, una ragazza che come lei mal sopporta la dura disciplina imposta. Insieme riescono a scappare, con l’aiuto del conte Osdorff, amico di Thymian. Appena uscita Thymian cerca la sua bambina, ma scoprendo che è morta, si unisce ad Erika, che lavora in un bordello. Anche Thymian diventa una prostituta nonostante cerchi più volte di ottenere controllo sulla sua vita. Alla morte del padre Thymian riceve un’ingente somma di denaro e decide di sposarsi con Osdorff il quale, quando scopre che lei ha dato tutti i soldi a Meta e alle sue bambine, si suicida. Lo zio di lui, anch’esso conte, prende sotto la sua ala protettiva Thymian, che diventa così una delle direttrici del riformatorio in cui anch’essa era stata. Quando la sua vecchia amica Erika le viene portata davanti come “un caso difficile che continua a scappare dalle cure caritatevoli”, Thymian denuncia la scuola e la sua “carità”.



DETTAGLI -

Attori: Sybille Schmitz - Elisabeth, Josef Rovenský - Farmacista Henning, Andre' Roanne - Conte Osdorff, Fritz Rasp - Meinert, Era Pawlowa - Zia Frida, Edith Meinhard - Erika, Arnold Korff - Conte Osdorff Padre, Franciska Kinz - Meta, Valeska Gert - Sua Moglie, Andrews Engelmann - Dir. Riformatorio, Louise Brooks - Thymiane Henning, Siegfried Arno, Kurt Gerron - Dottor Vitalis
Oggetto: Margarethe Bohme
Sceneggiatura: Rudolf Leonhardt
Fotografia: Sepp Allgeier, Fritz Arno Wagner
Musica: Timothy Brock, Otto Stenzeel
Colore: Bianco & Nero
Produzione: Pabst-Film, Hom-AG für Filmfabrikation
Altri titoli: Journal d'une jeune fille perdue; Diary of a Lost Girl






Su gentile concessione dell'Ente dello Spettacolo

logo_partners

Guarda il Film